curriculum

Piero Gensini è nato nel 1945 a Firenze, dove vive e lavora.Ha frequentato L'Istituto Statale d'Arte (scultura in metallo), i corsi di disegno sotto la guida del Maestro Onofrio Martinelli, successivamente segue i corsi liberi all'Accademia di Belle Arti di Firenze del Prof. Emanuele Cavalli.
E' membro dell'Accademia delle Arti del Disegno di Firenze, Classe di Scultura.
Ha compiuto vari viaggi di studio all'estero e, in particolare ha soggiornato a Parigi, Londra, Amsterdam e Barcellona.
Contemporaneamente approfondisce la conoscenza, sia teorica che pratica, delle varie tecniche dell'arte orafa, è allievo del Maestro Enrico Serafini, acquisisce inoltre esperienza di lavorazione presso le più qualificate botteghe in Firenze.
Piero Gensini trasferisce dal grande al piccolo la sua esperienza di forme razionali con essenzialità e purezza di concezione, infondendo nel gioiello-scultura il valore della propria capacità creativa.
Ha fatto parte del Centro Design Orafo di Milano della Camera Nazionale della Gioielleria Italiana.
Determinante per la sua formazione artistica è la conoscenza (1973) dell'amico e maestro Gualtiero Nativi, autorevole esponente dell'astrattismo classico, che fece parte del gruppo Espace di Parigi; con lui stringe un saldo rapporto di stima reciproca.
La sua attività artistica, dopo il primo periodo giovanile dedicato alla pittura, dal 1975 va progressivamente spostandosi verso la scultura, svolgendo studi e ricerche sui molteplici aspetti della lavorazione dei materiali quali: refrattario, maiolica, bronzo, marmo, legno, ferro, acciaio e pietraforte, documentando una versatilità di tecniche attenta alle loro specifiche potenzialità.
Dal 1975 ha legato il suo nome alla realizzazione di medaglie di valore artistico, tra le quali nel '75 la medaglia per la riapertura del Canale di Suez e quella dell'Anno Santo, nell'87 e nel '90 è invitato ad eseguire due medaglie d'arte per il Comune di Firenze.
Nel 1990 su incarico del Comune di Firenze esegue la scultura "verso lo spazio superiore" in acciaio inox alta m. 4,60, collocata all'ingresso di Firenze Sud, località Ponte a Ema (FI).
(fotografia a lato).

Nel 2008 su incarico realizza l’Altare in travertino per la nuova Chiesa “I Santi di Assisi Francesco e Chiara” in Via Giardino della Bizzarria a Novoli in Firenze.

Nel 2011 invitato alla 54/a Edizione della Biennale di Venezia - Padiglione Italia, Sala Nervi, Torino.

Dal 1985 esegue sculture di grande formato